• youtube
  • flickr
  • facebook di Don Fabrizio
  • facebook Grest

Orari SS. Messe

prefestivo: ore 17.00 (loc. Peressine),
18.30 (S. Lucia)
festivo: ore 8.00 (S. Lucia),
9.30 (S. Simone), 10.30 (S. Lucia),
18.30 (S. Lucia)

Per conoscere l'orario settimanale completo delle celebrazioni leggi il Bollettino "Camminiamo insieme".

Newsletter

Sei qui: Liturgia > Cori

Cori

La 'Missa Universalis' di Daniele Toffolo

Ultimo aggiornamento: 08/02/2013 01:16

UN CANTO PER TUTTI:

LA 'MISSA UNIVERSALIS' DI DANIELE TOFFOLO

La Missa Universalis, composta appositamente per i nostri cori e che i cori della parrocchia stanno preparando, sarà eseguita durante la veglia di Pasqua. Composta da Daniele Toffolo, compositore, organista della Cattedrale di Santo Stefano di Concordia e docente di organo presso la locale scuola di musica dell’Associazione Culturale Altoliventina, rappresenta una sintesi dei diversi stili (in questo consiste la sua universalità) cui si ispira ciascun coro: il coro di San Simone, il coro del sabato, quello della messa delle 8, quello parrocchiale delle 10.30.

Da sempre la Chiesa ha utilizzato, nelle sue espressioni artistiche, compresa la musica liturgica, i linguaggi che maturano altrove. Tra musica sacra e musica profana c’è stato sempre, nel corso dei secoli, un dialogo fecondo, influenzandosi a vicenda. Si è così venuto accumulando ‘un patrimonio di inestimabile valore, parte necessaria ed integrante della liturgia solenne’, come afferma la Sacrosantum Concilium, al n. 112.

Come altre composizioni nate dopo il Concilio (come la Missa Criolla di Ramirez) la messa composta da Daniele Toffolo integra i diversi stili in un’unica composizione. Così a un coro che intona la propria lode nei linguaggi legati alla ‘pop music’, con accompagnamento di tastiera e percussioni, risponde un coro nello stile più classico, sostenuto dall’organo.

Conformemente all’auspicio della citata Costituzione conciliare (cfr. n 30) anche l’assemblea è chiamata a partecipare. Lo faremo per gradi, a partire dal Santo, che sarà cantato durante il periodo quaresimale, in modo che possa essere memorizzato da tutti.

C’è spazio, questo è il messaggio che si è voluto dare, per ogni linguaggio, nella Chiesa e nella Liturgia, tutte le volte che esso viene realizzato con attenzione a quella bellezza che è componente fondamentale della vita e della ricerca di Dio.

Sandro Bergamo

Il coro di San Simone

Ultimo aggiornamento: 15/04/2012 11:43

Il Coro di San Simone nasce circa cinquant'anni fa da un desiderio di Suor Carla Guiotto, la quale coinvolse subito le bambine di diverse età che scorrazzavano nel cortile della chiesa.

Suor Carla era il punto d'appoggio di ognuna di loro e da lei stessa venivano prelevate di casa in casa in occasione delle prove; le più grandi ricevevano inoltre da Mario Nardo, che ai tempi era anche l'organista, lezioni per l'impostazione della voce.

Qualche anno dopo, per un brevissimo periodo sono subentrate la batteria di Ennio Del Santo, la chitarra elettrica di Franco Fantuz e la tromba di Franco Macor.

Verso la metà degli anni '80 e per circa due anni Mario lascia il posto a Roberto Marcuzzo il quale a sua volta, verso la fine degli anni 80, cede il posto a Dario Tellan: quest'ultimo, per diversi anni e costantemente, si impegna a seguire tutte le ragazze e a preparare celebrazine dopo celebrazione.

A volte si faceva anche accompagnare al violino da Luigi Diana, lo zio delle sorelle Diana pianta stabile del coro fin dagli inizi.

Verso la fine del suo servizio Dario si è inoltre dilettato a creare qualche canto apposta per il coro , tutt'ora conservato con gelosissimo affetto dal gruppo!

Purtroppo il 12 aprile 1997, a seguito di un incidente e, con immenso dispiacere da parte di tutta la comunità, Dario Tellan muore lasciando il coro orfano di un grande amico oltre che di organista.

A questo punto il gruppo accoglie tra le sue fila 2 giovani musiciste, Alice Moro e Fiorella Diana: la prima, per motivi di studio, nel giro di pochi mesi lascerà il posto alla seconda, la quale prenderà pieno possesso del ruolo di organista e ci rimarrà per 12 anni!

Dal 1997 per circa un paio d'anni il posto di direttore del coro ha visto il passaggio di due ragazzi, Elisa de Biasi e Daniele con il quale il coro è andato a cantare una messa al Cro di Aviano.

Nel 1999 prende pianta stabile la direzione di Puiatti Agnese e, successivamente, entrano a far parte del coro anche le voci femminili e maschili del clan Puiatti il quale, insieme ai già presenti clan Diana e Nardo, tra innumerevoli risate, trovano il modo di creare un coro divertente ma allo stesso tempo piacevolmente impegnato nell'accompagnare la liturgia domenicale.

Nel 2006 entra a far parte del gruppo anche Valentina Adamo e, con il suo flauto traverso, accompagna coro e musica rendendo il tutto più dolce e solenne.

Nel maggio 2010 Fiorella Diana si sposa e lascia il posto di organista per seguire il marito e spostarsi a Casalmaggiore.

Dopo un breve passaggio di Victoria Dreft all'organo, subentrano Denise Pujatti (già corista) e Adriano Pujatti (chierichetto di S. Simone) alla chitarra i quali, insieme a Valentina, coprono il vuoto lascito dall'organo fino all'arrivo, nell'inverno 2010, di Lodovico Gottardi che, con tantissima buona volontà, la domenica mattina parte da Ceggia per raggiungere la chiesa di San Simone.

Del gruppo fa parte anche Puiatti Gianfranco, un altro chitarrista, che ci sostiene quando necessario.

Il coro di San Simone ha avuto, negli ultimi anni, diversi scambi culturali con il coro del “Sabato sera” con il quale condivide il repertorio e la stima reciproca: si è creata così una sorta di condivisione canti e aiuto reciproco per le occasioni importanti.

A tutt'oggi il coro è formato da circa una ventina di elementi tra maschi e femmine appartenenti alla comunità e, pur seguendo un repertorio semplice, cerca sempre di proporre canti giovani che possano rendere le celebrazioni più interessanti e piacevoli all'interno di una comunità, come quella di Prata di Sopra, molto unita e affiatata.

Agnese Puiatti

Coro Giovani del Sabato Sera

Ultimo aggiornamento: 15/04/2012 11:42

Il coro del sabato sera nasce nel 1993 dal desiderio di alcune giovani donne di affiancare Lino Sacilotto che già da anni suonava alla messa prefestiva. Nel corso degli anni il coro ha vissuto momenti partecipati e altri meno entusiasmanti ma la costante volontà di continuare questo gioioso servizio ci ha portato ad oggi, ad essere un gruppo abbastanza stabile di circa 20 elementi. Prendendo spunto da un suggerimento di Don Danilo di diversificare le messe, abbiamo cercato di avere un repertorio più giovane ma sempre nel rispetto della Liturgia. Questo ci ha portato ad animare, oltre alle messe, le cresime e i matrimoni. Ci teniamo a precisare che il nostro coro è “autodidatta”, non è seguito da alcun maestro e quindi siamo a conoscenza dei nostri limiti che però non ci impediscono di lodare il Signore perché questo è l’unico nostro scopo. Un grazie particolare a Lino per la sua costante e disinteressata presenza.

p.s: ci incontriamo per le prove al mercoledì sera e le porte sono sempre aperte

Il coro della domenica mattina

Ultimo aggiornamento: 15/04/2012 11:42

La testimonianza di Piergiorgio Ceccato sull'esperienza del coro alla S. Messa della domenica alle 10.30.

Verbale commissione Musica e Liturgia 23.01.2012

Ultimo aggiornamento: 03/03/2012 09:15